homeHome Chi SiamoChi Siamo ProgrammaProgramma Comunicazioni ai CittadiniComunicazioni ai Cittadini Attività PoliticaAttività Politica Dicono di noiDicono di Noi Lascia un MessaggioLascia un Messaggio Promesse SmascheratePromesse Smascherate ContattiContatti

 

PROGRAMMA ELETTORALE 2015

 

 

I candidati della lista PETRIOLO DOMANI, mossi dalla passione e dal desiderio di apportare un concreto cambiamento al paese, propongono i seguenti punti:


Partecipazione e coinvolgimento

● Promuovere la partecipazione alla vita pubblica del paese e coinvolgere i cittadini nel processo decisionale.


Semplificazione e trasparenza

● Semplificare i regolamenti comunali restrittivi per renderli coerenti con le leggi nazionali e regionali.
● Adottare criteri di trasparenza nella gestione amministrativa.


Interesse pubblico

● Perseguire l’interesse pubblico tutelando gli interessi dei privati cittadini.


Integrazione con Comuni vicini

● Modificare, estendere e rendere operative le convenzioni per i servizi associati con i comuni vicini al fine di migliorare la qualità e l’efficienza dei servizi e allo stesso tempo ridurre la spesa corrente per il funzionamento degli uffici e per il personale.
● Costituire un “ufficio” intercomunale per l’accesso ai fondi europei, nazionali e regionali al servizio e supporto sia delle amministrazioni pubbliche che dei cittadini e delle imprese.
● Avviare la cooperazione con i comuni vicini per promuovere e rilanciare le attività economiche connesse al territorio: turismo, sport, commercio, agricoltura, artigianato e altro.


Risorse per gli investimenti

● Rinegoziare i mutui più costosi al fine di liberare risorse economiche che potranno essere reinvestite per il ripristino del territorio e della viabilità dissestata.
● Partecipare ai bandi europei, nazionali e regionali con progetti che tengano conto delle reali esigenze e delle peculiarità del nostro paese.
 

Tasse comunali

● Ridurre le tasse sugli immobili grazie ai risparmi sulla spesa corrente, compatibilmente con le esigenze di bilancio e l’eredità lasciata dalle precedenti amministrazioni.


Sviluppo economico

● Destinare maggiori risorse del bilancio comunale agli investimenti e allo sviluppo economico.
● Attivare misure per uscire dalla crisi e stimolare la ripresa delle attività economiche e l’iniziativa privata nel territorio comunale.
● Promuovere e incentivare lo sviluppo sostenibile: uno sviluppo compatibile con la salvaguardia dell'ambiente.


      In concreto proponiamo di:

○ Instaurare un tavolo permanente di dialogo e confronto tra l’Amministrazione e gli esercenti le attività economiche in modo da trovare insieme le soluzioni ai problemi del settore e rilanciare l’economia locale.
○ Organizzare campagne informative e di sensibilizzazione su come ridurre il consumo e la spesa familiare per gli usi ricorrenti (acqua, luce, gas, riscaldamento, elettrodomestici, auto).
○ Promuovere e valorizzare le attività artigianali e commerciali esistenti.
○ Promuovere e incentivare l'imprenditorialità agricola, con particolare riguardo alle attività impegnate per la biodiversità e le colture biologiche.
○ Prevedere agevolazioni per le startup innovative rivolte ai giovani.
○ Realizzare un sistema di carsharing (auto noleggio) con il parco veicolare di proprietà del Comune.
○ Prevedere agevolazioni e riduzioni degli oneri per interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti e per l’edilizia ecosostenibile.
○ Incentivare l’acquisto di biciclette elettriche a pedalata assistita ed altri veicoli per la mobilità sostenibile.


Sociale

● Attivare misure volte a produrre una maggiore equità sociale. Attenzione agli anziani, ai bambini, alle famiglie in difficoltà, ai portatori di handicap e a tutte le categorie socialmente deboli.
● Istituire un centro di ascolto per le persone con difficoltà economiche e psicologiche e attivarsi per la realizzazione di un centro diurno per anziani.
● Sensibilizzare la popolazione sul tema della prevenzione delle malattie cardiovascolari connesse allo stile di vita non corretto: organizzare giornate dedicate alla prevenzione che prevedano attività fisica, alimentazione salutistica e seminari informativi (es. La giornata del diabete).
● Accreditare il Comune per ricevere il 5 per mille per il sociale da ridistribuire alle associazioni operanti nel territorio.
● Prevedere agevolazioni alle famiglie per le rette dell’asilo nido.
● Contribuire per il trasporto per colonie estive, gite ed escursioni per bambini e anziani.


Scuola

● Realizzare interventi per migliorare il comfort, la qualità, la sicurezza e l’efficienza degli edifici scolastici.
● Introdurre nei programmi scolastici corsi di recitazione, tradizioni popolari e nozioni di primo soccorso.
● Definire insieme alle istituzioni scolastiche un progetto per ampliare la pagina Wikipedia su Petriolo con il fattivo contributo degli alunni delle scuole medie ed elementari così da promuovere una maggiore conoscenza del territorio e della nostra cultura.
● Organizzare un corso sul corretto uso dei social network e delle tecnologie dell’informazione per i genitori con bambini in età scolastica e per i meno giovani.


Cultura

● Valorizzare le ricchezze culturali, storiche e artistiche presenti nel territorio comunale.
● Promuovere attività culturali e artistiche (musica, pittura, teatro, fotografia) al fine di aiutare lo sviluppo delle attitudini dei giovani e meno giovani e organizzare iniziative che diano modo ad ogni cittadino di partecipare attivamente alle varie forme di attività culturali del paese.
● Migliorare la collaborazione tra l’Amministrazione comunale e le associazioni che operano per la promozione socioculturale del paese, attraverso l’istituzione di un tavolo permanente di coordinamento, la definizione di un programma annuale di eventi culturali e la definizione di un regolamento per l’assegnazione dei contributi comunali. Prevedere nuovi spazi e attrezzature per le attività delle associazioni.
● Promuovere ricerche storiche sul Comune, sulle tradizioni, su tutto ciò che riguarda la nostra cultura.
● Riscoprire la figura di Giovanni Ginobili attraverso manifestazioni culturali e installazioni delle sue poesie nei luoghi simbolo del paese. Istituire il Centro Studi di Cultura Popolare intitolato a “Giovanni Ginobili” così da far diventare Petriolo un punto di riferimento e incentivare lo studio della cultura popolare marchigiana, anche nella vicina Università di Macerata.
● Organizzare la proiezione di film all’aperto nel periodo estivo: cinema sotto le stelle.
● Organizzare eventi in collaborazione con la locale biblioteca come la presentazione di libri e altre iniziative.
● Gemellaggio con Mezökövesd: organizzare eventi periodici di vario genere e occasioni di interscambio sia culturale che economico, nonché un corso di lingua Ungherese per i membri del comitato progemellaggio e per tutti i cittadini che sono interessati.


Turismo

● Promuovere lo sviluppo turistico e l’accoglienza del territorio in sinergia con i Comuni circostanti e la Riserva Naturale dell’Abbadia di Fiastra mettendo in risalto la bellezza del territorio e le qualità che lo contraddistinguono: cultura, tradizioni, artigianato, tipicità.
● Realizzare un itinerario turistico ciclabile i n collaborazione con i comuni limitrofi promovendo l’artigianato e l’agricoltura locale.
● Sviluppare la comunicazione turistica in più lingue, attraverso l’utilizzo dei mezzi offerti dalle nuove tecnologie dell’informazione quali: internet, social network e applicazioni per smartphone.


Sport


● Incentivare e promuovere gli sport legati all’ambiente, al territorio e al turismo in collaborazione con le associazioni sportive.
● Mantenere in buono stato gli impianti sportivi esistenti e recuperare quelli in disuso e in stato di abbandono per destinarli ad altri sport (basket e volley).
● Organizzare eventi sportivi, anche in sinergia con i comuni limitrofi.
● Valorizzare le discipline sportive di eccellenza del paese (ginnastica artistica, atletica, ecc..).


Ambiente e territorio

● Definire un piano di riassetto idrogeologico del territorio comunale e di adattamento ai cambiamenti climatici prestando attenzione ad ogni singolo caso: anche il clima sta cambiando!
● Monitorare il torrente Fiastra, attraverso azioni concordate con l’ARPAM, Corpo Forestale e Polizia Provinciale, al fine di evitare futuri sversamenti nocivi per la salute del torrente e delle colture agricole che vengono irrigate con la sua acqua.
● Incentivare la vendita e l’acquisto di prodotti senza imballaggi in sinergia con i commercianti locali in modo da ridurre la produzione di rifiuti da smaltire e la spesa per il servizio di raccolta e smaltimento.
● Sperimentare sistemi di compattazione per la raccolta differenziata con il meccanismo “premiale del ritorno incentivale”:punti di raccolta a cui i cittadini possono conferire rifiuti differenziati ricevendo in cambio buoni acquisto spendibili negli esercizi commerciali del paese.
● Realizzare opere di mitigazione dell'impatto ambientale della zona industriale come la piantumazione di alberi nelle aree di proprietà comunale destinate a verde urbano e la realizzazione di opere per l’abbattimento del rumore.


Opere pubbliche e viabilità

● Coinvolgere i cittadini nella pianificazione, nella scelta, nella gestione e nella manutenzione delle opere pubbliche.
● Adottare criteri di trasparenza e legalità nell’affidamento di incarichi professionali a consulenti esterni e nell’affidamento dei lavori pubblici.
● Proseguire ed ultimare le opere pubbliche avviate dalla precedente amministrazione con particolare attenzione al monitoraggio dello stato di avanzamento delle opere in corso di realizzazione.
● Dotare di illuminazione pubblica le zone abitate e gli incroci stradali ancora sprovvisti, ove necessario.
● Ripristinare la viabilità delle strade dissestate colpite da frane e smottamenti.
● Migliorare e rendere più sicura la viabilità per l’accesso alla zona industriale, eventualmente anche con la realizzazione di una rotatoria.
● Semplificare la viabilità della zona centro.
● Migliorare la sicurezza urbana attraverso l’installazione di telecamere di videosorveglianza ad alta definizione, soprattutto nelle strade di accesso al paese.
● Realizzare marciapiedi nelle principali zone abitate ancora sprovviste, ove necessario.


Manutenzione e decoro urbano

● Migliorare la manutenzione e la cura dei beni pubblici: strade, impianti sportivi, scuole, aree verdi, servizi pubblici, ecc...
● Dare la possibilità ai cittadini che ne abbiano interesse di provvedere direttamente al decoro urbano e alla manutenzione delle opere pubbliche prevedendo anche la concessione di incentivi e la riduzione delle tasse comunali.
● Proporre la modifica degli statuti dei consorzi delle strade interpoderali prevedendo una più equa ripartizione delle spese tra privati e Comune e una riduzione delle tasse comunali per i privati che le sostengono e studiare insieme ai cittadini eventuali altre soluzioni del problema.
● Prevedere un intervento di manutenzione della parte vecchia del cimitero e sistemarne l’area di accesso antistante.
● Installare pannelli sinottici nei punti panoramici del paese (es. terrazza del bar centrale e piazzetta di San Martino) con indicazione dei monti e dei paesi antistanti.

 

Scrivici per idee, suggerimenti ed info