homeHome Chi SiamoChi Siamo ProgrammaProgramma Comunicazioni ai CittadiniComunicazioni ai Cittadini Attività PoliticaAttività Politica Dicono di noiDicono di Noi Lascia un MessaggioLascia un Messaggio Promesse SmascheratePromesse Smascherate ContattiContatti ContattiContatti
 

 

 

COMUNICAZIONE AI CITTADINI

 

 

 

 

 

2° Messaggio ai Petriolesi

L'interesse del cittadino Petriolese è il primo obiettivo che deve perseguire l’amministrazione comunale. Quindi, di pari passo, le scelte a minor costo per le tasche di ognuno di noi sono quelle che l'Amministrazione deve ratificare. Noi del Gruppo "PETRIOLO DOMANI" riteniamo che alcune decisioni che l'Amministrazione Comunale ha preso in queste ultime settimane, non vanno affatto in questa direzione. Riteniamo inoltre che sia giunto il momento delle scelte per alcune questioni importanti per il futuro del paese.

RACCOLTA DIFFERENZIATA: Con delibera n. 42 del 27/09/2010 si è deciso di modificare il Bilancio di previsione 2010. Questo perché il costo che dobbiamo sostenere per la raccolta differenziata, è variato in aumento di oltre 20.000,00 Euro. Durante il consiglio del 27/09/2010 in cui è stato discusso questo tema, noi e l'altro gruppo di minoranza abbiamo chiesto spiegazioni, evidenziando che fin dall'inizio del “porta a porta” si era parlato di un equilibrio tra i costi del vecchio sistema e del nuovo, senza nessun sostanziale aumento per le nostre tasche. Sinceramente, gli interventi dell'Assessore al Bilancio prima, poi del Sindaco, del Revisore dei Conti (presente in quella seduta) ed infine del Ragioniere, hanno denotato un po' di confusione su cifre e percentuali. Dopo varie e diverse spiegazioni, hanno raggiunto la conclusione che il maggior onere per tutti i cittadini sia dovuto alle sanzioni per la mancata attivazione del “Porta a Porta” dal 01/01/2010. Probabilmente in futuro ci saranno anche altri aumenti. Sarebbe il caso di dare dati certi e più dettagliati, con riferimenti precisi.

Non abbiamo capito come si genera tale aumento del costo!!! Attendiamo un chiarimento a tutti i cittadini.

POTENZIAMENTO SERVIZI TRIBUTARI COMUNALI CON APPALTO A DITTE ESTERNE: sono stati stanziati 10.000,00 Euro per potenziare il servizio svolto dall'Ufficio Ragioneria, non avendo nell'organico comunale personale qualificato che possa svolgere il compito (delibera n. 86 del 03/07/2010). Tale somma sarà destinata quindi a ditte e/o ad enti esterni??? Una bella cifra, ma come verrà stabilito l'uso di tale somma? E’ proprio necessario? A chi verrà affidato questo servizio? Anche se la legge ammette l’affidamento diretto per servizi di tale entità, considerata la ristrettezza delle finanze pubbliche, non sarebbe il caso di fare un bando e procedere ad un affidamento trasparente al miglior offerente?

IMPIANTI FOTOVOLTAICI: E' ormai evidente che lo sviluppo del fotovoltaico e delle energie rinnovabili stia prendendo piede anche nel nostro territorio. E’ un fenomeno che avevamo previsto. Allora, la nostra lungimiranza ci faceva apparire visionari. Ora è sotto gli occhi di tutti. Riteniamo che questo sviluppo sia necessario e opportuno, ma che esso debba essere compatibile con il territorio.

Riteniamo infatti che gli impianti fotovoltaici debbano essere realizzati senza arrecare danno al paesaggio e all’ambiente. Ciò è possibile e doveroso. Chiediamo pertanto che l'Amministrazione Comunale si attivi per mettere in atto tutte le misure idonee per mitigare l'impatto visivo di questi impianti, come previsto dalle normative nazionali e regionali.

Proponiamo che l’amministrazione si attivi anche per promuovere gruppi di acquisto per impianti fotovoltaici in modo da permettere a tutti coloro che abbiano interesse a realizzare un impianto sulla propria abitazione di farlo a condizioni economicamente vantaggiose.

Il fotovoltaico non basta. Occorre pensare anche ad altro. Il paese ha molte altre potenzialità di sviluppo. Dal punto di vista urbanistico, il paese è fermo da troppi anni per scelte sbagliate delle precedenti amministrazioni. Il Comune può vantare di avere zone molto appetibili per insediamenti di tipo residenziale e commerciale. Sarebbe un peccato che, per la miopia e l’immobilismo dell’amministrazione, queste aree venissero “sprecate” e impegnate per decenni da impianti fotovoltaici in cambio di un “piatto di ceci”. Invitiamo pertanto l'Amministrazione Comunale ad attivarsi tempestivamente per una revisione del Piano Regolatore finalizzata allo sviluppo del paese prima che sia troppo tardi.

ATTENDIAMO FIDUCIOSI RISPOSTE ALL’ALTEZZA DELLA SITUAZIONE DA PARTE DELL'AMMINISTRAZIONE VERSO TUTTI I CITTADINI

Petriolo, lì 26/11/2010

Il Gruppo PETRIOLO DOMANI